Internet come strumento per la ricerca di un lavoro

La crisi mondiale ha colpito la maggior parte dei settori economici, ma ci sono alcuni settori, come quello dell'enologia, che non hanno risentito della crisi finanziaria e hanno continuato a produrre notevoli profitti. Secondo dei dati statistici provenienti direttamente dalla Coldiretti, gli occupati nel settore enologico sono cresciuti piu' del 50% negli ultimi dieci anni. La professione dell'enologo e' molto interessante, e sempre piu' giovani decidono di intraprendere un corso di studi per imparare tutte le nozioni teoriche e pratiche necessarie. Ma qual'e' il percorso di studi piu' indicato per diventare un enologo? Fortunatamente l'Italia, una delle capitali mondiali del vino, non ha problemi nell'educazione di questo settore, e per cominciare e' sufficiente iscriversi ad una facolta' universitaria di Agraria, con indirizzo "Viticoltura ed Enologia". La laurea breve da 3 anni comunque non basta per diventare un buon enologo, bisogna anche frequentare dei corsi di specializzazione, master e di aggiornamento. Oggigiorno c'e' molta concorrenza sul mercato, e per crearsi una buona posizione e' necessario studiare molto e avere anche quanti piu' contatti possibili con le Aziende Agricole. Un enologo solitamente e' un libero professionista dotato di partita IVA che offre la propria consulenza alle Aziende Agricole. L'enologo ha il compito di controllare il totale rispetto delle norme igieniche dello stabilimento, il corretto funzionamento delle macchine, la struttura dell'edificio (umidita' nell'aria, presenza di ossigeno, eccetera...), oltre a gestire personalmente le fasi del processo di trasformazione, produzione e invecchiamento del vino. La professione di enologo e' ufficialmente riconosciuta in Italia, Francia, Spagna e Svizzera, e a breve lo sara' anche in Germania, Cina, Brasile e Cile.

lavoro online

Lavoro” è una parola che sentiamo spesso, dall’inizio dell’età contemporanea questa viene perennemente ripetuta come principale soluzione dei problemi della società e ciò effettivamente è vero. Lavoro non vuol solo dire indipendenza economica, lavoro significa anche soddisfazioni personali, relazioni umane, obiettivi da raggiungere, sfide da superare e soddisfazioni personali. Lavoro vuol dire svegliarsi la mattina e perseguire uno scopo. D’altra parte il lavoro è anche un obbligo civile come dichiarato anche dalla costituzione “Ogni cittadino ha il dovere di svolgere un’attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società”

Tutto molto corretto, il problema però consiste sempre, da una parte nell’individuare un’attività adatta alle nostre competenze e abilità, dall’altra nel venderci bene e trovare qualcuno che ci dia fiducia e ci offra un lavoro. Spesso, infatti, il punto debole di molti risiede proprio in questo secondo aspetto ovvero quello di sapersi valorizzare dimostrando di valere.

Trovare un lavoro è facile, anche perché l’offerta non è molto alta e la competizione è elevatissima. Le occasioni non sono numerose e spesso, dopo un colloquio, si ha la sensazione di aver sbagliato qualche cosa. In realtà il trucco è trovare l’offerta giusta, più adatta alle nostre esigenze; individuare quel campo e quella mansione in cui ci sentiamo più sicuri. Solo in questo contesto riusciamo a dare il massimo di noi stessi ed avere quindi maggiori possibilità di essere scelti.

Come trovare quindi le offerte di lavoro in breve tempo, vicine a dove abitiamo e adatte alle nostre competenze? Esistono i giornali specifici oppure le agenzie, ma oggi disponiamo di uno strumento ancora più efficiente e comodo che è Internet. Esistono infatti moltissimi siti che raccolgono tutti gli annunci di lavoro relativi alla zona geografica che ci interessa. E’ sufficiente inserire cosa si sta cercando e dove e vengono forniti tutti gli annunci di lavoro attualmente presenti. Esistono poi possibilità di filtri, per rendere la ricerca più mirata. Il sito bakeca.it, per esempio, permette di selezionare l’annuncio in base all’impegno richiesto e al contratto offerto. Inoltre, per una maggiore chiarezza, gli annunci sono suddivisi in semplici categorie così da poter indirizzare la ricerca solo su un campo specifico.

Trovare lavoro non è semplice, ma non dobbiamo trascurare gli strumenti che la tecnologia ci mette a disposizione. Grazie a Internet, gli annunci sono quotidianamente aggiornati e questo significa che ogni giorno, o in momenti diversi della stessa giornata, possiamo trovare risultati nuovi per la stessa ricerca. Questo rende l’individuazione del lavoro più rapido e alza parecchio le probabilità di trovare le offerte più interessanti, che ci garantiscono una maggior possibilità di venire scelti e assunti.