Master in Management delle aziende sanitarie

Prende il via un nuovo master per il management delle aziende sanitarie. Scopri insieme a noi come candidarti.

La crisi mondiale ha colpito la maggior parte dei settori economici, ma ci sono alcuni settori, come quello dell'enologia, che non hanno risentito della crisi finanziaria e hanno continuato a produrre notevoli profitti. Secondo dei dati statistici provenienti direttamente dalla Coldiretti, gli occupati nel settore enologico sono cresciuti piu' del 50% negli ultimi dieci anni. La professione dell'enologo e' molto interessante, e sempre piu' giovani decidono di intraprendere un corso di studi per imparare tutte le nozioni teoriche e pratiche necessarie. Ma qual'e' il percorso di studi piu' indicato per diventare un enologo? Fortunatamente l'Italia, una delle capitali mondiali del vino, non ha problemi nell'educazione di questo settore, e per cominciare e' sufficiente iscriversi ad una facolta' universitaria di Agraria, con indirizzo "Viticoltura ed Enologia". La laurea breve da 3 anni comunque non basta per diventare un buon enologo, bisogna anche frequentare dei corsi di specializzazione, master e di aggiornamento. Oggigiorno c'e' molta concorrenza sul mercato, e per crearsi una buona posizione e' necessario studiare molto e avere anche quanti piu' contatti possibili con le Aziende Agricole. Un enologo solitamente e' un libero professionista dotato di partita IVA che offre la propria consulenza alle Aziende Agricole. L'enologo ha il compito di controllare il totale rispetto delle norme igieniche dello stabilimento, il corretto funzionamento delle macchine, la struttura dell'edificio (umidita' nell'aria, presenza di ossigeno, eccetera...), oltre a gestire personalmente le fasi del processo di trasformazione, produzione e invecchiamento del vino. La professione di enologo e' ufficialmente riconosciuta in Italia, Francia, Spagna e Svizzera, e a breve lo sara' anche in Germania, Cina, Brasile e Cile.

asl887

Continuiamo anche oggi con i nostri approfondimenti su alcuni dei principali master in corso di partenza. Ci concentriamo in particolar modo sulla prossima scadenza (12 ottobre) dei termini per iscriversi al master in Management delle aziende sanitarie organizzato dall’università degli studi di Pisa.

Il master, che si svolgerà dal 24 ottobre 2015 all’11 luglio 2016 e si rivolge in particolare a laureati in medicina, giurisprudenza, scienze politiche, ingegneria, scienze dell’informazione ed economia, si pone l’obiettivo di fornire solide conoscenze professionalizzanti nelle principali discipline inerenti il governo strategico e la gestione delle aziende sanitarie, per favorire un inserimento qualificato nel mondo del lavoro nelle funzioni dirigenziali delle aziende sanitarie e ospedaliere, nonché nelle aziende che operano nel settore sanitario.

Leggi anche: Master in industrial design

L’obiettivo del master è quello di affrontare le varie tematiche riguardanti il management delle aziende sanitarie: la svolta in senso “aziendalistico” – ricorda il quotidiano Italia Oggi – che ha pervaso ampi strati del settore pubblico e, in particolare, il «mondo» sanitario richiede sempre più di acquisire competenze non solo di carattere medico-clinico, ma di associare ad esse conoscenze e strumenti di gestione.

Per iscriversi o per poter disporre di maggiori informazioni vi consigliamo di consultare il seguente sito internet.