iGuzzini assume 40 persone

iGuzzini assume 40 persone: ecco quali sono le professionalità ricercate e in che modo poter inviare la propria candidatura.

La crisi mondiale ha colpito la maggior parte dei settori economici, ma ci sono alcuni settori, come quello dell'enologia, che non hanno risentito della crisi finanziaria e hanno continuato a produrre notevoli profitti. Secondo dei dati statistici provenienti direttamente dalla Coldiretti, gli occupati nel settore enologico sono cresciuti piu' del 50% negli ultimi dieci anni. La professione dell'enologo e' molto interessante, e sempre piu' giovani decidono di intraprendere un corso di studi per imparare tutte le nozioni teoriche e pratiche necessarie. Ma qual'e' il percorso di studi piu' indicato per diventare un enologo? Fortunatamente l'Italia, una delle capitali mondiali del vino, non ha problemi nell'educazione di questo settore, e per cominciare e' sufficiente iscriversi ad una facolta' universitaria di Agraria, con indirizzo "Viticoltura ed Enologia". La laurea breve da 3 anni comunque non basta per diventare un buon enologo, bisogna anche frequentare dei corsi di specializzazione, master e di aggiornamento. Oggigiorno c'e' molta concorrenza sul mercato, e per crearsi una buona posizione e' necessario studiare molto e avere anche quanti piu' contatti possibili con le Aziende Agricole. Un enologo solitamente e' un libero professionista dotato di partita IVA che offre la propria consulenza alle Aziende Agricole. L'enologo ha il compito di controllare il totale rispetto delle norme igieniche dello stabilimento, il corretto funzionamento delle macchine, la struttura dell'edificio (umidita' nell'aria, presenza di ossigeno, eccetera...), oltre a gestire personalmente le fasi del processo di trasformazione, produzione e invecchiamento del vino. La professione di enologo e' ufficialmente riconosciuta in Italia, Francia, Spagna e Svizzera, e a breve lo sara' anche in Germania, Cina, Brasile e Cile.

ufficiale-giudiziario

iGuzzini illuminazione, società con sede a Recanati (Mc), sta predisponendo un nuovo piano occupazionale finalizzato a garantire la disponibilità di 40 nuove assunzioni, che vanno ad aggiungersi alle 20 già effettuate nel corso dello scorso anno e che hanno portato a oltre 1.200 i dipendenti tra Italia ed estero.

L’azienda è una realtà in continua espansione, che ha chiuso il 2015 con un incremento delle vendite pari all’8,7 per cento, per un fatturato di 223,5 milioni di euro, generati per il 76 per cento dall’export. iGuzzini illuminazione – si legge sul quotidiano Italia Oggi, che si è recentemente occupato del piano di assunzioni della società – ritiene che la qualità della luce venga trasmessa attraverso la qualità delle persone che vi lavorano e ricerca menti aperte e flessibili capaci di integrarsi rapidamente, lavorare in team e condividere la mission social innovation through lighting. Il 54 per cento del personale inserito in azienda ha un diploma e il 14 per cento una laurea e segue corsi di gestione, di lingue straniere e programmi informatici.

Per quanto concerne le nuove assunzioni, i candidati selezionati inizieranno con una fase di formazione e di svolgimento di vari compiti, al fine di ottenere una visione globale di quel che accade all’interno della società. L’organico è relativamente giovane: il 30 per cento dei dipendenti ha infatti tra i 18 e i 30 anni e il 34 per cento da 31 a 40.

Tra le trasformazioni organizzative più rilevanti – si legge ancora nel quotidiano – spicca l’adozione del sistema Wcm (world class manufacturing). “Difetti zero, scarti zero, magazzino zero, incidenti zero. Così facendo” – sottolinea il presidente Adolfo Guzzini – “in un anno e mezzo abbiamo recuperato 20 milioni di liquidità, ottenendo al tempo stesso maggiori attenzioni alla persona, coinvolgendo il personale nel miglioramento del processo sul piano organizzativo, creando le condizioni migliori in termini di postura corretta dei lavoratori, il tutto in un ambiente di lavoro più rilassante e anche più bello, attuando perfino interventi cromatici interni per migliorarne la qualità”.

Se vi interessa procedere con la candidatura, potete farlo consultando il sito internet iguzzini.com/it/ nella sezione dedicata alle carriere.