Nuovi posti di lavoro da McDonald’s

McDonald’s cerca nuovi posti di lavoro per coprire le posizioni aperte nei suoi 100 nuovi ristoranti in apertura.

La crisi mondiale ha colpito la maggior parte dei settori economici, ma ci sono alcuni settori, come quello dell'enologia, che non hanno risentito della crisi finanziaria e hanno continuato a produrre notevoli profitti. Secondo dei dati statistici provenienti direttamente dalla Coldiretti, gli occupati nel settore enologico sono cresciuti piu' del 50% negli ultimi dieci anni. La professione dell'enologo e' molto interessante, e sempre piu' giovani decidono di intraprendere un corso di studi per imparare tutte le nozioni teoriche e pratiche necessarie. Ma qual'e' il percorso di studi piu' indicato per diventare un enologo? Fortunatamente l'Italia, una delle capitali mondiali del vino, non ha problemi nell'educazione di questo settore, e per cominciare e' sufficiente iscriversi ad una facolta' universitaria di Agraria, con indirizzo "Viticoltura ed Enologia". La laurea breve da 3 anni comunque non basta per diventare un buon enologo, bisogna anche frequentare dei corsi di specializzazione, master e di aggiornamento. Oggigiorno c'e' molta concorrenza sul mercato, e per crearsi una buona posizione e' necessario studiare molto e avere anche quanti piu' contatti possibili con le Aziende Agricole. Un enologo solitamente e' un libero professionista dotato di partita IVA che offre la propria consulenza alle Aziende Agricole. L'enologo ha il compito di controllare il totale rispetto delle norme igieniche dello stabilimento, il corretto funzionamento delle macchine, la struttura dell'edificio (umidita' nell'aria, presenza di ossigeno, eccetera...), oltre a gestire personalmente le fasi del processo di trasformazione, produzione e invecchiamento del vino. La professione di enologo e' ufficialmente riconosciuta in Italia, Francia, Spagna e Svizzera, e a breve lo sara' anche in Germania, Cina, Brasile e Cile.

mcdonalds

McDonald’s continua ad aprire nuovi punti vendita in tutta Italia e, a tal fine, si dichiara interessata ad assumere persone dinamiche, predisposte al lavoro in team e al contatto con il cliente per le posizioni di crew, hostess e steward.

Per poter partecipare alle selezioni si può procedere all’iscrizione online utile per accedere alla fase che consentirà di individuare i candidati che parteciperanno al McItalia Job Tour, l’evento itinerante di selezione del personale impiegato per le nuove aperture della catena lungo la penisola.

In tal proposito, si può ben ricordare come McDonald’s abbia già creato, nel triennio 2013-2015, 3.000 posti di lavoro grazie all’apertura di 100 nuovi ristoranti. E che anche il 2016 vedrà la società impegnata nella prosecuzione di questo progetto, con l’apertura di circa 30 nuovi locali, per un totale di quasi 1.000 opportunità di occupazione tra direttori, manager, crew, hostess e steward con entusiasmo, organizzazione e senso di responsabilità.

Proprio per poter cercare più efficacemente queste persone, e per raccontare loro cos’è McDonald’s, l’azienda ha deciso di organizzare il McItalia Job Tour: un viaggio nelle principali città sede dei nuovi McDonald’s, con la possibilità di partecipare alle selezioni per diventare parte integrante del team di lavoro e gestione del nuovo ristorante, e di avere l’opportunità di lavorare in un contesto dinamico, giovane, informale e dalla forte identità di gruppo.

Dunque, se siete interessati potete iscrivervi sul sito mcdonalds.it rispondendo ad alcune domande (disponibilità oraria, tipo di mansioni a cui si è interessati, area geografica di interesse ecc.) e inserendo il proprio curriculum. Successivamente partiranno le altre fasi: in bocca al lupo!