Lavorare come posatore/pavimentatore

La crisi mondiale ha colpito la maggior parte dei settori economici, ma ci sono alcuni settori, come quello dell'enologia, che non hanno risentito della crisi finanziaria e hanno continuato a produrre notevoli profitti. Secondo dei dati statistici provenienti direttamente dalla Coldiretti, gli occupati nel settore enologico sono cresciuti piu' del 50% negli ultimi dieci anni. La professione dell'enologo e' molto interessante, e sempre piu' giovani decidono di intraprendere un corso di studi per imparare tutte le nozioni teoriche e pratiche necessarie. Ma qual'e' il percorso di studi piu' indicato per diventare un enologo? Fortunatamente l'Italia, una delle capitali mondiali del vino, non ha problemi nell'educazione di questo settore, e per cominciare e' sufficiente iscriversi ad una facolta' universitaria di Agraria, con indirizzo "Viticoltura ed Enologia". La laurea breve da 3 anni comunque non basta per diventare un buon enologo, bisogna anche frequentare dei corsi di specializzazione, master e di aggiornamento. Oggigiorno c'e' molta concorrenza sul mercato, e per crearsi una buona posizione e' necessario studiare molto e avere anche quanti piu' contatti possibili con le Aziende Agricole. Un enologo solitamente e' un libero professionista dotato di partita IVA che offre la propria consulenza alle Aziende Agricole. L'enologo ha il compito di controllare il totale rispetto delle norme igieniche dello stabilimento, il corretto funzionamento delle macchine, la struttura dell'edificio (umidita' nell'aria, presenza di ossigeno, eccetera...), oltre a gestire personalmente le fasi del processo di trasformazione, produzione e invecchiamento del vino. La professione di enologo e' ufficialmente riconosciuta in Italia, Francia, Spagna e Svizzera, e a breve lo sara' anche in Germania, Cina, Brasile e Cile.

Il posatore/pavimentatore un lavoro che si impara dopo un lungo periodo di apprendistato, molto faticoso ma molto richiesto.Lavorare come posatore pavimentatore è una professione particolare che richiede attitudini specifiche e buone competenze tecniche, oltre all’acquisizione di esperienza sul campo. Si tratta, infatti, di un lavoro abbastanza faticoso da svolgere in ogni periodo dell’anno specie nei periodi più caldi. Quella del posatore pavimentatore è una figura professionale specializzata nel realizzare pavimentazioni sia per interni che per esterni. E’ una professione che richiede specializzazione e molta esperienza. In cosa consiste? Nel pavimentare e rivestire edifici privati o pubblici. Si occupa della pavimentazione o rivestimento di aree industriali, residenziali, pubbliche o private.

Richiede una buona resistenza allo stress, la capacità di fronteggiare fattori climatici avversi. Abbiamo detto, infatti, che lavora sia all’interno che all’esterno per cui capiterà di lavorare in giornate fredde o molto calde, anche all’aperto. In questi casi saper resistere è molto importante. E’ un lavoro “sporco”: l’ambiente in cui si lavora è per forza di cose polveroso. Lavorare all’interno è invece molto diverso: molto più accogliente, più pulito e meno faticoso. Fatto sta che quella del posatore pavimentatore è una figura professionale molto ricercata.

Come si svolge il lavoro? Inizia con lo scegliere i materiali più adatti per la pavimentazione, insieme al cliente. Lavorare come posatore pavimentatore significa anche fare consulenza. Il materiale da utilizzare viene poi trasportato sul cantiere e inizia il lavoro vero e proprio. Fase di misurazione e preparazione dei materiali e poi la posa in opera. Il posatore deve essere molto bravo a preparare le malte a fare in modo che tutto sia preciso. Una volta terminato questa fase, lucida tutto e si preoccupa di eliminare eventuali difetti.

Quale formazione? La più grande scuola è l’esperienza diretta. Trattandosi di un lavoro manuale si impara attraverso il lavoro sul campo. Però il posatore pavimentatore deve possedere competenze specifiche quali: capacità di precisione, saper calcolare bene le misure e senso estetico. Deve inoltre essere molto bravo nel disegno tecnico e saper utilizzare sia malte che collanti.