Trovare lavoro in Italia? Ecco la lista dei lavori del futuro!

Siete alla ricerca di un lavoro ben pagato? Una recente ricerca Usa ha permesso la redazione di una dettagliata classifica inerente i lavori che nei prossimi anni potrebbero consentirci di dare un calcio alla crisi economica.

La crisi mondiale ha colpito la maggior parte dei settori economici, ma ci sono alcuni settori, come quello dell'enologia, che non hanno risentito della crisi finanziaria e hanno continuato a produrre notevoli profitti. Secondo dei dati statistici provenienti direttamente dalla Coldiretti, gli occupati nel settore enologico sono cresciuti piu' del 50% negli ultimi dieci anni. La professione dell'enologo e' molto interessante, e sempre piu' giovani decidono di intraprendere un corso di studi per imparare tutte le nozioni teoriche e pratiche necessarie. Ma qual'e' il percorso di studi piu' indicato per diventare un enologo? Fortunatamente l'Italia, una delle capitali mondiali del vino, non ha problemi nell'educazione di questo settore, e per cominciare e' sufficiente iscriversi ad una facolta' universitaria di Agraria, con indirizzo "Viticoltura ed Enologia". La laurea breve da 3 anni comunque non basta per diventare un buon enologo, bisogna anche frequentare dei corsi di specializzazione, master e di aggiornamento. Oggigiorno c'e' molta concorrenza sul mercato, e per crearsi una buona posizione e' necessario studiare molto e avere anche quanti piu' contatti possibili con le Aziende Agricole. Un enologo solitamente e' un libero professionista dotato di partita IVA che offre la propria consulenza alle Aziende Agricole. L'enologo ha il compito di controllare il totale rispetto delle norme igieniche dello stabilimento, il corretto funzionamento delle macchine, la struttura dell'edificio (umidita' nell'aria, presenza di ossigeno, eccetera...), oltre a gestire personalmente le fasi del processo di trasformazione, produzione e invecchiamento del vino. La professione di enologo e' ufficialmente riconosciuta in Italia, Francia, Spagna e Svizzera, e a breve lo sara' anche in Germania, Cina, Brasile e Cile.

Siete rimasti impigliati nelle fitte trame della crisi economica? L’Italia ha ormai assunto le sembianze di un vicolo cieco e non offre più alcun tipo di sbocco professionale?

Ebbene si, questa è la pura verità, ma potremmo sempre provare a seguire il consiglio dei nostri cari cugini d’oltreoceano.

Da una recente indagine americana, infatti, è emersa una lista di professioni che nel corso dei prossimi anni potrebbero fungere da valido punto di forza per puntare ad un esponenziale rilancio del sistema economico.  Indubbiamente la lista va reinterpretata e inserita nel nostro contesto che, pur non essendo affatto simile a quello a stelle e strisce, presenta diversi punti di contatto con questo.

Analizziamo dunque nel dettaglio, i dati emersi da questa interessante ricerca.

I punti cardine, su cui poggia questa indagine sono due:

  • la previsione di un importante aumento della popolazione che caratterizzerà gli anni futuri;
  • la crescente necessità delle imprese d’investire le ridotte risorse a disposizione in affinate operazioni commerciali finalizzate a coinvolgere il cliente invogliandolo all’acquisto.

Proprio partendo da questi due macroconcetti di natura sociale e commerciale, quindi, i ricercatori si sono messi all’opera, estrapolando una lista di professioni che potrebbero consentire agli americani (ma nulla vieta di rivisitare lo studio in chiave italiana) di uscire dal tunnel della disoccupazione.

Ed ecco quindi che fioccano le opportunità occupazionali in ambito sociale (assistenza agli anziani, operatori socio sanitari) ma anche in campo medico sanitario cresce la richiesta di chirurghi, infermieri e igienisti dentali.

In vista della maggiore propensione agli investimenti aziendali, infine, non mancheranno opportunità di lavoro anche per gli esperti in tecniche di marketing e per altri professionisti le cui attività sono direttamente correlate al settore commerciale come i consulenti finanziari e analisti contabili.

Ma dove potrebbe andare un’azienda senza una valida consulenza aziendale? Ecco dunque che le porte del successo, tornano a spalancarsi anche per i commercialisti ed i revisori contabili.

Professioni queste ultime che, complici le profonde revisioni normative che stanno animando la nostra Legislazione in tema fiscale e di lavoro,  stanno già ottenendo la propria fetta di torta.

Insomma, riepilogando, potremmo dire che il futuro professionale potrebbe essere racchiuso nel settore sanitario, nel campo commerciale e nelle professioni altamente qualificate.

Per quanto riguarda la strada più semplice da percorrere per raggiungere il vostro personale successo, infine, la dovrete trovare da soli, analizzando anche le vostre particolari attitudini e il vostro percorso di studi.

Dal canto nostro non possiamo che limitarci a farvi presente quelle che saranno le future tendenze del Mercato del Lavoro ed augurarci come sempre, di essere stati utili.