Ragazzo giovanissimo fa un gesto inaspettato ad una partita di baseball… [VIDEO]

Un giovane ragazzo regala una palla da baseball a una fanciulla presente sugli spalti ma… qualcosa sembra non quadrare: guardate un pò!

La crisi mondiale ha colpito la maggior parte dei settori economici, ma ci sono alcuni settori, come quello dell'enologia, che non hanno risentito della crisi finanziaria e hanno continuato a produrre notevoli profitti. Secondo dei dati statistici provenienti direttamente dalla Coldiretti, gli occupati nel settore enologico sono cresciuti piu' del 50% negli ultimi dieci anni. La professione dell'enologo e' molto interessante, e sempre piu' giovani decidono di intraprendere un corso di studi per imparare tutte le nozioni teoriche e pratiche necessarie. Ma qual'e' il percorso di studi piu' indicato per diventare un enologo? Fortunatamente l'Italia, una delle capitali mondiali del vino, non ha problemi nell'educazione di questo settore, e per cominciare e' sufficiente iscriversi ad una facolta' universitaria di Agraria, con indirizzo "Viticoltura ed Enologia". La laurea breve da 3 anni comunque non basta per diventare un buon enologo, bisogna anche frequentare dei corsi di specializzazione, master e di aggiornamento. Oggigiorno c'e' molta concorrenza sul mercato, e per crearsi una buona posizione e' necessario studiare molto e avere anche quanti piu' contatti possibili con le Aziende Agricole. Un enologo solitamente e' un libero professionista dotato di partita IVA che offre la propria consulenza alle Aziende Agricole. L'enologo ha il compito di controllare il totale rispetto delle norme igieniche dello stabilimento, il corretto funzionamento delle macchine, la struttura dell'edificio (umidita' nell'aria, presenza di ossigeno, eccetera...), oltre a gestire personalmente le fasi del processo di trasformazione, produzione e invecchiamento del vino. La professione di enologo e' ufficialmente riconosciuta in Italia, Francia, Spagna e Svizzera, e a breve lo sara' anche in Germania, Cina, Brasile e Cile.

baseball

Hanno fatto il giro del mondo le immagini di questo giovanissimo ragazzo che, ricevuta una palla da baseball da uno dei suoi campioni e idoli preferiti, si gira verso una fanciulla del pubblico e gliela regala. Un gesto di grandissima dolcezza e generosità, che ha fatto di questo giovanissimo “cavaliere” una vera e propria star del web.

Ma siamo sicuri che sia andata davvero così?

In realtà, guardando al rallentatore il filmato, ci rendiamo conto che quella che il ragazzo ha regalato alla gentil donzella non è realmente la palla da baseball che ha ricevuto in dono dal proprio diolo, quanto un’altra palla, meno pregiata, che già disponeva con sè. Insomma, il ragazzo è riuscito a compiere un bel gesto… con una furbata davvero eccezionale, che gli è valsa comune gli onori della cronaca internazionale.

Voi che ne pensate? Non trovate che la prontezza di riflessi di questo ragazzo, e l’abilità con la quale ha fatto il “cambio” di palle da baseball nasconda una dote da playboy inarrestabile? O trovate qualche altra spiegazione più o meno logica a quanto riuscite a vedere nel filmato che oggi abbiamo il piacere di condividere con voi?